Naarden – La stella nascosta d’Olanda

Naarden – La stella nascosta d’Olanda

La città fortificata meglio conservata d’Europa

Se hai già visitato tutto di Amsterdam e ti rimane ancora del tempo, quale migliore occasione di fare una escursione nella vicina e insolita cittadina di Naarden. Questo piccolo villaggio attraente si trova a soli 25 km ad est della capitale olandese, ma essendo ancora “nascosta” dai tour di massa è una delle migliori gite di un giorno che puoi fare da Amsterdam. Se non hai l’auto nessun problema, ci arriva sia il treno e sia l’autobus. MAPPA

Naarden è una città fortificata del XVII secolo ed è nota per la cinta muraria ben conservata a forma di stella  ed è circondata interamente dall’acqua. Come tante altre città di questo tipo l’impatto visivo migliore è la visuale dal cielo per apprezzarne la vera bellezza ma purtroppo ci si deve accontentare di una visita da “terra”.

 

Cosa fare a Naarden

Non è certo una cittadina ricca di capolavori architettonici ma la sua fama è dovuta all’unicità della sua forma e dalla sua importanza storica e militare. Oggi la città-fortezza è considerata la meglio conservata d’Europa.

vista dall'alto della città
Una punta della stella
municipio
Municipio

Esplora la stella!

Dopo aver lasciato l’auto all’esterno delle mura si attraversa un ponte e ci si ritrova sulla prima stella esterna, una serie di fortificazioni totalmente coperte di alberi. Volendo si può fare una passeggiata intorno per avere tante viste sulla città interna. Il percorso pedonale è lungo circa 4 km. La prima cosa che ti colpisce durante la passeggiata attraverso la fortezza è l’imponente entrata De Utrechtse Poort (Porta di Utrecht) costruita nel 1877. Qui a fianco si trova anche il centro di informazioni turistiche. Pochi passi e ti ritrovi già a camminare sopra i bastioni “stellari” interni, che offrono meravigliose vedute sia verso l’acqua circostante che cinge la città e sia verso i tetti del centro storico. Continua la tua passeggiata tra le stradine acciottolate e gli edifici storici, poi girovagando sarà facile trovare i luoghi che hanno segnato questa incredibile città-fortezza.

vista dai bastioni
Passeggiando sulla stella
ponte
Ponte verso il centro città
centro di naarden
Tra le vie del centro
Utrechtse Poort (Porta di Utrecht)
Utrechtse Poort (Porta di Utrecht)

La fortezza

Nel XIII secolo, Naarden era una piccola città fortificata che si affacciava su un tratto di terra asciutta tra il mare e le paludi. Questo tratto di terra era l’unica via per raggiungere Amsterdam, facendo sì che Naarden fosse un punto strategico per la difesa della capitale. Col passare degli anni l’Olanda diventò sempre più una potenza commerciale e politica dell’Europa, al punto che richiamò l’attenzione di altri Paesi. Dapprima fu il re Filippo II di Spagna ad invadere e a radere il suolo la città e successivamente fu nel XVII secolo che il re francese Luigi XIV, con l’aiuto dei suoi alleati, decise di invadere l’Olanda. I francesi dapprima conquistarono Utrecht e poi puntarono su Amsterdam. Naarden provò a resistere ma fu facilmente conquistata. Quando sembrava tutto perduto gli olandesi presero una drastica decisione, aprirono alcune dighe e inondarono la terra tra i fiumi e il mare. L’invasione fu un disastro, rendendo impossibile ai francesi di andare avanti. Nel 1673 Naarden tornò in possesso degli olandesi e le fortificazioni della città furono rinforzate e sono ancora le stesse che puoi vedere oggi.

vista dall'alto
Veduta aerea della città

La Chiesa (Grote Kerk)

La prima cosa che si nota nel centro della città è la Grote Kerk (Grande Chiesa) imponente basilica gotica terminata nel 1479 e con una torre di 73 metri di altezza. Interessante all’interno della chiesa è la volta a botte di legno di rovere dipinte con scene del Nuovo e dell’Antico Testamento. Poi c’è la cappella dove riposa il riformatore Comenius. Sinceramente non sapevo chi fosse, ma dopo aver letto un opuscolo in inglese all’ingresso della chiesa, ho pensato che fu un grande uomo. Difatti la sua fama è dovuta alla difesa dell’istruzione pubblica e della scuola materna paritaria, ma anche alla sua enorme conoscenza e alle sue innovazioni letterarie. Insomma uno dei Grandi Pensatori del Seicento con una mente aperta e lungimirante. Ancora oggi viene considerato il padre dell’educazione moderna.

La Grote Kerk
La Grote Kerk
interno chiesa
Interno della Chiesa
Soffitto a botte
Volta a botte in legno di rovere

Museo della Fortezza

Da non perdere il Vestingmuseum allestito negli alloggiamenti militari che erano situati nelle “punte” della fortezza a stella. All’interno sono custoditi gli oggetti che i soldati utilizzavano dalla metà del 1300 sino al 1945 come alcuni cannoni originali del XVII secolo visitabili all’esterno. Se l’esplorazione dei corridoi angusti dà l’idea di quanto fosse dura la vita dei combattenti, è rilassante il giro in barca lungo il fossato che dura tre quarti d’ora. Il Museo della fortezza olandese è il luogo in cui puoi toccare la storia. È un museo a cielo aperto con una parte sopra e una parte sotto terra. Nelle quattro casematte sotterranee apprenderai quanto fosse dura la vita dei soldati e l’importanza di avere delle fortezze per i Paesi Bassi. Nella parte esterna del museo puoi passeggiare nel parco e osservare gli ingegnosi oggetti militari. Se ti trovi a Naarden con la famiglia e hai dei bambini questo museo è assolutamente un must che devi fargli provare.

museo fortezza
Il museo all’aperto
cannone
Pronto a far fuoco?

Naarden non è una destinazione di massa e non troverai spettacolari monumenti, ma la sua storia e la sua originale forma a stella sull’acqua ne fanno una meta imperdibile.

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Per ulteriori informazioni su eventi, orari e prezzi consulta il sito ufficiale  https://www.vvvnaarden.nl/en

Se ti è piaciuto questo articolo dell’Olanda puoi leggere anche altre mete imperdibili come Giethorn e Marken o l’incredibile pista ciclabile di Van Gogh.